Master di II livello

Teoria e pratica della musica antica

Obiettivi formativi
Il Master di Secondo livello in Teoria e prassi della Musica Antica si propone la finalità di creare una figura di musicista in grado di affrontare l’esecuzione del repertorio in oggetto avendone approfondite competenze.

Finalità del Master
Il Master è finalizzato alla formazione specifica del cantante e dello strumentista nell’ambito solistico, cameristico ed orchestrale della musica antica ed in particolare del repertorio compreso tra il 1700 ed il 1850.

Destinatari
Il Master è rivolto a tutti coloro in possesso di un diploma accademico di II livello, o vecchio ordinamento, rilasciato da un Conservatorio di Musica o di una università europea che dimostrino spiccate attitudini per il tipo di studi ai quali si riferisce il Master e previo superamento di un esame di ammissione.

Per l’iscrizione al Master di II Livello in TEORIA E PRATICA DELLA MUSICA ANTICA è richiesto il possesso di uno dei seguenti titoli:

  • Diploma Accademico di II livello di Conservatorio (o di I.S.S.M. non statali) o diploma di Conservatorio vecchio ordinamento (in questo caso unitamente ad un Diploma di Maturità di Scuola Secondaria di II grado).

  • Titolo di studio di pari livello conseguito all’estero con competenze pari a quello ottenuto con il conseguimento del Master of Arts in Music e valutato idoneo dal Consiglio del Master ai soli fini della partecipazione al Master.

  • Laurea Specialistica conseguita presso una università italiana o estera.

  • Non è consentita la contemporanea iscrizione ad un corso Master ed altri corsi di studio Afam (D.M. 28/09/2011), AD ECCEZIONE DI DEROGHE CONCESSE DA PARTE DEL CONSIGLIO ACCADEMICO IN BASE ALL’ART. 15 DEL REGOLAMENTO GENERALE DEI MASTER DI I LIVELLO

Esame di ammissione
La prova per l’ammissione consiste in una prova pratica della durata massima di 20 minuti:

  • Esecuzione di due sonate/concerti di stile contrastante tratte dal repertorio compreso nel periodo dal 1700 al 1850 per gli strumentisti.

  • Esecuzione di due arie di carattere stilistico contrastante, di cui uno almeno in lingua straniera, fino al 1850, per i cantanti.

Direzione e Comitato scientifico
Direzione del Master: Alessandro Andriani
Consiglio di corso: Mario Sollazzo e Carlida Steffan

Obiettivi formativi
Il Master di Secondo livello in Teoria e prassi della Musica Antica si propone la finalità di creare una figura di musicista in
grado di affrontare l’esecuzione del repertorio in oggetto avendo approfondite competenze in:

Docenti
Il gruppo di docenti che sarà attivo per il Master si compone di professionisti, concertisti, docenti di Conservatorio, studiosi e ricercatori nei campi della filologia musicale e dell’esecuzione storicamente informata.

VIVICA GENAUX – Canto

MONICA PICCININI – Canto

FABIO BIONDI – Violino solista Europa Galante e direttore d’orchestra

STEFANO MARCOCCHI – Viola – Europa Galante

ALESSANDRO ANDRIANI – Violoncello – Europa Galante

PATXI MONTERO – Viola da Gamba e Violone – Europa Galante 

GIANGIACOMO PINARDI – Liuto – Europa Galante

MARIO SOLLAZZO – Tastiere storiche 

CARLIDA STEFFAN – Storia della Musica 

GIUSEPPE CALÌ – Armonia e contrappunto

Visualizza l’Offerta Formativa

Hai domande?
Consulta la sezione Offerta Informativa e le FAQ
oppure contattaci direttamente.