///Gabriella Borghetto

Gabriella Borghetto

Storia ed estetica musicale

sede di docenza: Carpi

Laureata in Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo con indirizzo musicale nel 1978 con una tesi sulle donne compositrici dell’Ottocento, ha studiato canto privatamente con vari insegnanti tra cui Raffaella Vitiello, Dorothy Dorow e Serge Wilfart. Nel 1979 la Regione Toscana le ha assegnato una borsa di studio per la catalogazione del fondo “A. Lanari”(coordinatore Marcello de Angelis), presso la Biblioteca Nazionale di Firenze. Per alcuni anni ha lavorato nel campo dell’organizzazione musicale, settore ufficio stampa e programmazione, collaborando con l’Associazione Teatri Emilia Romagna all’organizzazione della Sagra Malatestiana, dell’Aterforum di Rimini e di Ferrara e con l’Autunno musicale a Como.
Interessata all’oriente e alle tecniche vocali estese, ha seguito corsi di canto armonico con Roberto Laneri, di canto Drhupad con Amelia Cuni e sulla vocalità di Giacinto Scelsi con Michiko Hirayama nel 2003 all’Università di Bologna. Ha frequentato corsi di canto gregoriano sulla notazione di S. Gallo presso l’associazione Cantori Gregoriani e sulla notazione Nonantolana, docente Giacomo Baroffio; dal 2009 fa parte del gruppo di canto gregoriano Flatus Cordis dell’Associazione Asia Bologna diretto da Federica di Leonardo, col quale tiene concerti per il Museo medievale di Bologna e per altre associazioni bolognesi.
Ha cantato tra l’altro in occasione dell’Autunno Musicale Nonantolano, edizione 1997 e a Pieve di Cento nel 2002 per l’Associazione Organi antichi di Bologna con l’organista Gian Paolo Ferrari. Ha frequentato il corso triennale per insegnanti di Yoga presso l’associazione Asia Bologna, docente Beatrice Benfenati. Pratica regolarmente yoga e meditazione ed è allieva di Franco Bertossa dal 1999. Ha tenuto a Carpi corsi sull’uso della voce per insegnanti di scuola dell’obbligo, autorizzati dal Provveditorato agli Studi. Recentemente ha insegnato uso della voce ad Asia Modena e ad Asia Bologna, nell’ambito del progetto “aggiornamento per insegnanti ed educatori”; in quell’occasione ha tenuto anche alcuni laboratori sull’ascolto musicale. Ha redatto voci enciclopediche sul DEUMM. Ha collaborato con Guido Salvetti ai volumi sulla Mélodie Francese e sui Lieder di Johannes Brahms. Ha partecipato con Andrea Talmelli al Convegno Europeo di Analisi Musicale (Trento 1991) con un poster dal titolo: L’alea controllata nei giochi musicali di Haydn e Mozart. Ha preso parte alle celebrazioni del tricentenario della nascita di Antonio Tonelli, come relatore e come curatore, insieme ad Andrea Talmelli, del volume degli atti (Carpi 1988). Nel 2015 ha collaborato alla celebrazione di Antonio Tonelli a duecentocinquanta anni dalla morte.

2018-08-18T20:26:51+00:00