///Diego Maria Maccagnola

c

Pianoforte complementare

sede di docenza: Modena

Allievo di Maria Grazia Bellocchio presso l’Istituto Musicale “G. Donizetti” di Bergamo, ha conseguito sotto la sua guida il Diploma in Pianoforte col massimo dei voti e il Diploma accademico di II livello in Discipline Musicali con lode, ricevendo per due volte il prestigioso premio «G. Simone Mayr», destinato al miglior allievo del conservatorio. Ha frequentato Master class di pianoforte con docenti di fama internazionale quali Massimiliano Damerini, Sergei Dorensky, Paolo Bordoni e Benedetto Lupo. Si è perfezionato in Musica da Camera all’Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma con Rocco Filippini e presso l’Accademia Chigiana di Siena con Alexander Lonquich. Premiato in numerosi concorsi nazionali, si è esibito come solista o in formazioni da camera in importanti Rassegne e Festival italiani e stranieri, quali la Società dei Concerti di Milano e Milano Classica, la Stagione cameristica del Teatro La Fenice di Venezia, l’Emilia Romagna Festival, Amici della Musica di Lucca, Accademia Filarmonica Romana, Festival Plateaux di Vitry sur Seine (Parigi) e in sale concertistiche quali il Teatro Ponchielli di Cremona, il Teatro Comunale di Ferrara, l’Auditorium Parco della Musica e il Teatro Valle di Roma, l’Auditorium Gaber del Grattacielo Pirelli (Milano), il “Théatre entre des Bords de Marne” e “Jean Vilar-Vitry sur Seine” di Parigi, la Maison Natale de C. Debussy, il Théatre Balsamine di Bruxelles, il Théatre Pole Sud di Strasburgo, la Maple Hall di Osaka (Giappone) e il Parkview Green Museum di Pechino (Cina). Dal 2003 al 2008 ha collaborato con il coreografo e danzatore fiorentino Virgilio Sieni, con il quale ha portato in tournèe in Italia e all’estero due tra le sue più importanti opere coreografiche, “Solo Goldberg improvisation” e “Sonate Bach”, eseguendo con successo di pubblico e di critica le Variazioni Goldberg e le Sonaten für Viola da Gamba und Klavier di J.S.Bach. Dedica particolare attenzione alla musica del novecento: ha partecipato all’esecuzione dell’integrale dell’opera pianistica di Gyorgy Ligeti, ha collaborato con Christophe Desjardins (prima viola dell’Ensemble Intercontemporain) in un progetto presso il Palazzo Reale di Portici (Napoli) con brani di Turina, Villa Rojo e Morton Feldmann. Nell’aprile 2013, presso il Museo del Novecento di Milano, ha eseguito la Sonata per pianoforte di Luciano Berio, in occasione del decimo anno dalla scomparsa del compositore italiano. Nel 2012, insieme a Lena Yokoyama (violino) e Alessandro Copia (violoncello), ha fondato il Trio Kanon, ensemble che si è specializzato con il Trio di Parma (Rabaglia, Bronzi, Miodini), presso l’International Chamber Music Academy di Duino, con Alexander Lonquich presso l’Accademia Chigiana di Siena, con Robert Cohen presso Snape Maltings (UK), con Hatto Beyerle, Miguel da Silva e Annette von Hehn presso il Trondheim Chamber Music Academy 2014 (Norvegia) e con Avedis Kouyoumdjian, Johannes Meissl, Anita Mitterer, Péter Nagy e il Talich Quartet presso l’Isa 2015 (International Summer Academy), i prestigiosi corsi estivi organizzati dalle Università della Musica e dello Spettacolo di Vienna, Praga e Budapest. Il Trio ha ottenuto lusinghieri risultati in concorsi nazionali e internazionali (finalista nel 2014 nel Chesapeake Chamber Music Competition USA, vincitore assoluto con premio del pubblico del XXI Concorso Nazionale Giulio Rospigliosi, premiato nel XXII International Brahms Competition di Pörtschach e nell’International Alice&Eleonore Schonfeld Competition di Harbin in Cina, vincitore del “Chamber Music Award”, premio patrocinato dall’Haydn Institute di Vienna) e si è esibito in numerosi concerti, in Italia e all’estero, riscuotendo successo di pubblico e di critica. Nel febbraio 2015 è stato invitato come “gruppo in residence” a Snape Maltings (UK) per il prestigioso Aldeburgh Music, con due concerti per la stagione primaverile presso la Jubilee Hall. Ha inciso musiche di Mozart per l’etichetta “Discantica” e musiche di Beethoven per “Movimento Classical” e per la rivista “Amadeus”.

Affianca ad un’intensa attività didattica e concertistica come pianista, quella di maestro di coro. Dal 1998 è cantore e assistente alla direzione nelle produzioni del Coro Costanzo Porta di Cremona, gruppo fondato da Antonio Greco e vincitore di numerosi premi in concorsi nazionali e internazionali (tra cui il Primo Premio Assoluto nel Concorso Corale Nazionale “Guido d’Arezzo” nel 1998). Dal 2007 collabora con il Circuito Lirico Lombardo in qualità di maestro del coro nelle seguenti produzioni operistiche: “Così fan tutte” e “Die Zauberflöte” di W. A. Mozart, “Don Pasquale” e “La Figlia del Reggimento” di G. Donizetti, “Norma” di V. Bellini, “Il cappello di paglia di Firenze” di N. Rota, “Tancredi” e “L’Italiana in Algeri” di G. Rossini, “Les contes d’Hoffman” di Hoffenbach, “Turandot” di G. Puccini e “La traviata” di G. Verdi.

È docente di Pianoforte presso l’Istituto Musicale Pareggiato “G. Donizetti” di Bergamo e di Pratica Pianistica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi Tonelli” di Modena.

2018-11-09T12:51:55+00:00