///Angelo Gabrielli

Angelo Gabrielli

Sassofono

sede di docenza: Carpi

Nato a Porretta Terme, si diploma in Sassofono nel 1977 presso il Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna sotto la guida di Eraclio Sallustio e Baldo Maestri; dopo una laurea in Scienze Statistiche ed Economiche e un corso biennale in Musicologia a Bologna, prosegue privatamente gli studi di armonia principale e pianoforte, e consegue il diploma di Operatore Musicale presso il Centro di Musica di Fiesole. Nel 1982 vince le audizioni di sassofono per aggiunto presso l’ente autonomo Arena di Verona, dove rimane fino al 1989; è solista nel Bolero di Ravel diretto da Georges Prêtre e ne La vera storia di Luciano Berio, diretto dall’autore stesso, con i complessi del Maggio Musicale Fiorentino; segue poi una fortunata tournée in diverse città tedesche dove si esibisce come solista al sassofono tenore nel Bolero di Ravel, diretto da Hubert Soudant, con l’orchestra Toscanini di Parma. A Fiesole nei due anni di corso frequenta le lezioni di Analisi tenute dal M° Roman Vlad e quelle di Direzione d’orchestra del M° Aldo Ceccato. Inizia nel 1985 la carriera teatrale come assistente alla Direzione Artistica del Teatro Comunale di Bologna. Dal 1982 è stato docente di Teoria, solfeggio e dettato musicale, Canto corale e Musica di assieme per strumenti a fiato e di Organizzazione dello spettacolo presso l’Istituto musicale pareggiato “Tonelli-Vecchi” di Modena e Carpi dove oggi è titolare della cattedra di Sassofono. Si afferma negli anni in cui è docente di Musica d’insieme per strumenti a fiato in numerosi concorsi di musica fra i quali “Concorso di Stresa” e della città di Genova ottenendo il primo premio con i quartetti di flauti e di clarinetti da lui preparati, ricevendo inoltre un riconoscimento speciale da Pier Narciso Masi per la preparazione musicale dei due gruppi. Con l’Istituto Tonelli ha compiuto una tournée a Miami (U.S.A.) e di notevole prestigio è la presenza nel cartellone di Emilia Romagna Festival 2008 e nella stagione dei concerti aperitivo dell’Orchestra Toscanini di Parma nel 2009 dove ha eseguito brani di Marco Tutino e Marco Betta a lui dedicati, in prima esecuzione assoluta. Nel giugno 2011 con l’uscita del cd Springtime, che raccoglie i migliori brani eseguiti dagli allievi ed ex diplomati del suo corso di sassofono, completa il progetto didattico pensato e progettato sin dall’apertura e dal successivo pareggiamento della cattedra di sassofono a Carpi. Da diversi anni tiene seminari sull’Organizzazione Musicale presso Conservatori e Istituti Universitari (Urbino Trento e Brescia) ed è stato docente di “Elementi di Organizzazione dello Spettacolo” al biennio di alta formazione e di “legislazione dello spettacolo” per il triennio sperimentale presso l’Istituto Musicale “Vecchi-Tonelli” di Modena e Carpi accanto a docenti quali Mirella Freni e Raina Kabaivanska.

Nel 1987 crea Stage Door, che gestisce e sviluppa gli impegni e la carriera di alcuni fra i più importanti artisti della scena mondiale tra cui: Luciano Pavarotti, Raina Kabaivanska, Mirella Freni, Nicolai Ghiaurov, Katia Ricciarelli e Lucia Valentini Terrani e direttori quali Marco Armiliato, Maurizio Benini, Bruno Campanella, Daniele Gatti, Vladimir Jurowski, per citare i più conosciuti.

Studioso e cultore di problematiche del canto tiene regolarmente corsi sull’interpretazione e sulle tecniche di respirazione: da anni tiene master in prestigiose istituzioni tra le quali l’Obraztsova Academy a San Pietroburgo, l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino a Firenze, l’Accademia Internazionale di Canto Città di Pesaro, l’Accademia d’Arte Lirica di Osimo, l’Accademia Filarmonica Romana (Belcanto e Mozart), l’Istituto Musicale Boccherini di Lucca (repertorio pucciniano), il “Cemat” per il progetto “Sixe-Suono Italiano per l’Europa” a Santa Severina, il Teatro Nazionale di Tirana (TKOBAP), dove ha diretto un concerto di brani mozartiani a conclusione della masterclass. Particolarmente apprezzato anche per le sue doti di talent scout, Angelo Gabrielli è spesso invitato come giurato in importanti concorsi internazionali di canto.

Angelo Gabrielli è direttore artistico dal 2014 di Appennino InCanto, festival lirico che, partendo dai comuni di Piteglio e Sestola, intende coinvolgere tutto l’Appennino tosco-emiliano. Nell’ottobre 2015 visto il successo ottenuto per il concerto diretto a Tirana, ha contribuito a formare l’Orchestra da Camera del teatro, riprendendo così l’attività di direttore d’orchestra, dirigendo una serie di concerti mozartiani. In luglio ha diretto l’orchestra I Musici di Parma in un applaudito concerto a Salsomaggiore, a settembre ha curato la preparazione dell’Orchestra Grecìa, che ha diretto, nei due concerti finali della sua masterclass presso il “Cemat”, a Rocca Bernarda e Santa Severina, ricevendo una nota di merito da parte del direttore del conservatorio di Vibo Valentia, da dove provenivano allievi e docenti dell’orchetsra.

Tra gli impegni futuri sono previste nuove master class in varie città italiane: da segnalare il ritorno all’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e all’Accademia Filarmonica Romana per un progetto tutto su Rossini. Ad aprile 2017 dirigerà Cenerentola al Teatro Comunale di Modena, progetto didattico curato dall’Istituto Vecchi- Tonelli di Modena e Carpi.

2018-08-18T20:10:18+00:00